"Come diventare imprenditori" la storia vera di chi ce l'ha fatta e continua a farcela!

"La vita è ciò che ti accade quando sei tutto intento a fare altri piani" (John Lennon)

Due anni fa durante una intervista con una giornalista di origini siciliane ma ormai residente in America, mi fu chiesto quale fosse il messaggio che avrei voluto lanciare alla mia generazione, a chi aveva scelto di restare nel sud Italia, e a chi aveva cercato fortuna altrove: “Ci vuole molto coraggio e forse un pizzico di incoscienza, entrambi sono sempre necessari. I giovani devono scommettere e provarci, essere consapevoli delle proprie potenzialità. Bisogna provarci sempre”.

Quando mi chiedono perché nel 2016 ho deciso di mettermi in proprio e avviare la mia attività, rispondo che, spesso mi trovavo a chiudere gli occhi e ad immaginare la mia vita negli anni a venire e il desiderio era chiaro e nitido: le energie si incanalavano costantemente verso quella direzione, le mie erano certezze che sentivo forti e chiare, da un lato la voglia di mettermi in gioco, di costruirmi un futuro in piena autonomia , inseguendo una grande passione, quella della cosmetica naturale e del suo mondo intorno, dall’altra parte la voglia di fare qualcosa nella mia terra che non avevo mai dimenticato, nonostante a 18 anni fossi andata via con entusiasmo e leggerezza.

Una leggerezza che sicuramente mi ha accompagnato in questi lunghi 12 anni. Anni in cui tutte le esperienze hanno avuto un motivo per essere vissute, anni fatti di momenti belli, di incontri costruttivi, di crescita professionale e personale, così come di momenti difficili, come il ricominciare in una diversa città e la necessità di adattarsi sempre alla vita….

La mia esperienza formativa inizia a Ferrara nel settembre 2005 quando decido di iscrivermi al corso di laurea in scienze dei prodotti erboristici e cosmetici presso la facoltà di Farmacia. Un percorso che durerà tre anni, durante il quale ho coltivato lo studio con amore e interesse. Durante il terzo anno ho avuto la fortuna di conoscere alcune realtà lavorative importanti che mi hanno permesso di comprendere la necessità di una formazione più completa e pertanto nel novembre del 2008 subito dopo aver conseguito la laurea triennale mi ritrovo catapultata al secondo anno di Farmacia e nel Luglio 2012 conseguo la seconda laurea a ciclo unico in Farmacia!

Da li a poco dopo l’abilitazione alla professione verrò selezionata per uno stage presso un importante realtà farmaceutica italiana, dove per oltre 2 anni vivrò un viaggio unico e indimenticabile che porterò sempre nel cuore, sia per le esperienze lavorative che ho potuto vivere, sia per le persone che mi hanno guidato e che ho incontrato in questo viaggio.

Nel 2015 però decido di cambiare questo percorso e davanti alla scelta se seguire una “strada più o meno sicura” o “ seguire la vera passione”, io ho scelto la seconda strada, anche se poteva essere la più pazza, la più incosciente e credetemi non è stata una scelta facile!

Inizia un anno di scoperte, di dinamiche lavorative diverse, l’azienda per cui lavorerò è l’azienda che conosco da quando ero piccola, da quando mia madre mi insegnava che l'aloe è la pianta regina della fitoterapia e che bisogna conoscerla!

Un anno che definirei “una palestra di vita”, sempre più lontana dagli affetti ma più vicina alla natura incontaminata del Trentino .

Sembrerà buffo ma in quei mesi ho scoperto realmente cosa vuol dire amare la natura che non sia solo il mare al quale son abituata da sempre.

Ricordo le lezioni di sci, il rafting, il trekking in montagna come momenti unici ed emozionanti!

La vera svolta.

Non potrò mai dimenticare le parole della mia allora responsabile nonché mia grande guida professionale: “Devi farlo, se questo è quello che vuoi devi provare a tornare nella tua bella terra e a metterti in gioco e se non dovesse andare, pazienza sai già cosa esiste fuori, ma non avrai rimpianti !”

Nel Giugno 2016 nasce Alia skin care, una linea cosmetica creata in Sicilia e che fa delle materie prime e delle tradizioni siciliane il suo punto di forza.

Rientrando in Sicilia ho trovato una regione cambiata in meglio, che da più possibilità ai giovani di avventurarsi nell’imprenditoria. A chi mi chiede se ho vissuto dei momenti di difficoltà rispondo con un sorriso perché le difficoltà esistono sempre e in qualsiasi cosa tu faccia, ma importante è amare ciò che fai!

In questo momento così incerto della nostra vita, penso che oggi più che mai bisogna essere pronti a scommettere sulle proprie capacità, a reinventarsi un piano alternativo, a vedere il bicchiere mezzo pieno, a imparare che da ogni cosa, anche da quella meno felice possono nascere delle opportunità e che anche se i programmi che avevamo pianificato sembrano frantumarsi, vorrà dire che impareremo ad accettarlo perché, come citava Roy T. Bennett,

“Il cambiamento non porta sempre crescita, ma non c’è crescita senza cambiamento!”

Un grande augurio a tutti noi.

136 visualizzazioni